• Emanuela

COS'E' IL GENDER REVEAL PARTY?

Il Gender Reveal Party, come anche altre tipologie di feste, arriva direttamente dagli Stati Uniti e ormai sta prendendo piede anche qui da noi.

Spesso viene confuso con il Baby Shower ma in realtà sono due cose diverse.


Proprio perché ogni occasione è buona per festeggiare, il Gender Reveal Party ha come unico obiettivo quello di svelare il sesso del nascituro.

In genere si organizza a metà gravidanza, dopo aver superato le difficoltà del primo trimestre e in prossimità di test come il PrenatalSafe o l’amniocentesi che ci rivelano con certezza il sesso del bambino.


A differenza del Baby Shower che invece si organizza più in prossimità del parto e che prevede la partecipazione di sole donne (amiche e parenti della futura mamma), al Gender Reveal Party possono partecipare tutti per condividere insieme ai futuri genitori la loro felicità.

Oppure, al contrario, può essere un’occasione per festeggiare nell’intimità del ristretto nucleo familiare condividendo poi la notizia tramite una fotografia o un video ricordo.


Proprio per questo, nonostante le restrizioni del momento dovute alla pandemia, i futuri genitori potranno comunque concedersi una piccola festa per annunciare a sorpresa il sesso del bambino che nascerà.

Unico obiettivo è celebrare la vita.


Elemento fondamentale per la riuscita del Gender Reveal Party è l’effetto sorpresa a volte persino per i genitori che preferiscono scoprire in modo divertente il sesso del loro bambino.


Voi cosa pensate di questa festa?


Per qualsiasi info scrivi a emoilab.events@gmail.com

Photo: Francesca Urbani Fotografie