• Emanuela

DEAR SANTA

Caro Babbo Natale,

domani è la vigilia di un Natale decisamente diverso dal solito.

Siamo un po' desiderosi che queste feste passino in fretta, che arrivi presto il 2021, anno carico di aspettative per tutti, speriamo non deluse!

Pensavo di avere le idee chiare su cosa chiederti ma nel momento in cui ho preso carta e penna sono svanite le certezze.

Vorrei avere l’innocenza di un bambino per chiederti un trenino o una bambola. Credimi mi piacerebbero entrambe ma non posso accontentarmi.

Caro Babbo qui è successo un casino e avremmo tutti quanti bisogno di troppe cose che non si possono chiedere in una lettera ma provo a scriverle lo stesso.

Qui c’è bisogno di salute, di tanta salute. Azzarderei dire che potrei fermarmi qui!

“Basta 'a salute. Quanno c'è 'a salute c'è tutto” cantava Nino Manfredi e aveva ragione.

“Basta 'a salute e un par de scarpe nove. Poi girà tutto er monno” continuava.

E allora aspetta un attimo.

Perché la salute è sicuramente la cosa più importante però ci servono anche i soldi per comprare le scarpe nuove e per avere i soldi ci serve un lavoro.

Si Babbo, hai capito bene!

Per quest’anno lascia stare macchinine e orsacchiotti! Nella slitta metti tonnellate di salute, kg di soldi e un lavoro per tutti!

Pensaci!

Il giorno di Natale ci sveglieremmo tutti con un grandissimo sorriso e forse ci verrebbe voglia di sorseggiare con calma un caffè senza più avere fretta.

Sarebbe veramente bello!

Sarebbe bello se facessimo tesoro di tutto ciò che questo anno ci ha insegnato.

Sarebbe bello se trovassimo il coraggio di lasciare per sempre qui, nel 2020, quelle che sono state le nostre paure e i nostri limiti.

Sarebbe anche molto bello alzare il telefono e mandare liberamente a fanculo tutte quelle persone che ci hanno deluso per gridargli in faccia che nonostante tutto, non smetteremo mai di credere negli essere umani. No, per fortuna ci crediamo ancora! Nonostante la violenza, l’arroganza, il menefreghismo, nonostante le guerre e la povertà, nel cuore brilla ancora quella piccola luce di speranza che questo mondo possa essere un mondo migliore per tutti!

Caro Babbo ora ti saluto anche perché avrai tanto lavoro da fare!

Noi come sempre ti faremo trovare le lucine dell’albero accese, una tazza di latte caldo e dei biscottini.

Tu se puoi, sorprendici!

A presto,

Emanuela


10 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti